Prima trasferta fuori provincia, Mercoledì 19 febbraio, del campionato per la squadra di coach Laezza, egregiamente sostituito per l’occasione da coach Leban per il suo “derby” personale, vinto 44-77 dopo una partita combattuta per tre quarti di gara. Tutti a casa felici e stanchi (6 dei biancocelesti avevano partecipato al mattino alla fase provinciale del torneo 3 contro 3 delle scuole medie).

 

Ogni partita va giocata e non si vince sulla carta. La Baloncesta Isontina veniva da risultati discontinui con alcune battute d’arresto, la Sgt invece da alcune buone prove che potevano far pensare ad una partita “facile”. Invece il campo ha detto che fino a 3 minuti dalla terza sirena la partita era aperta ed ancora in equilibrio.

 

Primi minuti all’insegna degli errori da ambo le parti con lo zero a zero inchiodato sul tabellone fino al “gol” dei padroni di casa dopo ben 3 giri di lancette. Gli ospiti si scuotono e con un buon filotto del rientrante Degrassi assistito dall’ottima regia del play Benamati, ecco servito il primo sorpasso Sgt. Al decimo minuto partita in sostanziale equilibrio con il punteggio fissato sul 13 a 11 per i celesti.

 

Secondo quarto con il primo break per gli ospiti, break che poi risulterà quello decisivo, dovuto all’attenta difesa e pronto contropiede sulle palle recuperate (3 recuperi quasi di fila per il capitano Laezza) e le conclusioni in entrata, evitando la difesa del pitturato dei padroni di casa (Pugliese 7 punti in un amen). I rossi di casa si rifanno sotto ma qui si accende Di Mola (“on fire” con 20 punti a referto alla fine) ed il divario si amplia: 33 a 17 al thè caldo.

 

Inizio terzo quarto e continui errori e difficoltà in attacco per i “leoncini” che vedono il margine ridursi fino al risicato più 3: grosso merito dell’Aibi che non molla di un centimetro ed alcuni meccanismi Sgt inceppati sia in attacco che nella “metà campo di fatica”. Negli ultimi due minuti e mezzo entrano in scena i “lunghi” e con canestri ed azioni di ottima fattura il duo Bosdachin – Palazzo riporta avanti la Sgt (più 12 alla penultima sirena: 40 – 52).

 

Tutti pronti per il quarto decisivo, ma i giovani di casa cedono di schianto, perdono un paio di palloni importanti, le maglie in difesa si allargano e, quando ci si mette anche la sfortuna con tiri a girare sul ferro ed uscire, la Ginnastica è ormai lontana. Stavolta il mastino Razzini si fa notare soprattutto per 3 canestri di fila (oggi non serviva la consueta fase difensiva sugli uomini più pericolosi), Canale che smazza un bel paio di assist e torna in pista uno scatenato Di Mola pronto ad arrotondare il proprio bottino; la presenza in area ed i rimbalzi del centrone Angelini chiudono ogni discorso ed il punteggio (troppo severo per i padroni di casa) dice 44 a 77.

 

 

Aibi: Sella, Bressan, Palli 9, Pellizon 2, Guoni, Pozzar, Madonna 4, Jankovic 8, Vernole, Devetta 9, Clapiz 10, Menchini 2;

 

Sgt: Canale, Laezza 4, Razzini 6, Pugliese 10, Di Mola 20, Degrassi 14, Bosdachin 8, Palazzo 10, Angelini 2, Benamati 3.