IMG_20190310_082806

 

Torna sui tatami da gara Elisa Toniolo e lo fa alla grande vincendo il Grand Prix di Genova, 31°Trofeo Internazionale Città di Colombo

Domenica 10 marzo la nostra atleta si è cimentata in questa prova valida per la ranking list nazionale della classe U 21 ed è salita sul gradino più alto del podio della categoria al limite dei 63 kg.

 

gev

 

Waza ari di morote seoi nage e osaekomi sono la soluzione con cui Elisa ha risolto velocemente il primo incontro e superato la lombarda Clerici. Ancora più fulmineo il secondo, nel quale a 30” dall’inizio la Toniolo ha messo a segno un veloce sode tsuri komi goshi da ippon contro la ligure Patri. La semifinale ha visto la nostra atleta opposta alla lombarda Lanini, argento europeo U18. Elisa a metà del match ha marcato waza ari con un bell’ o soto gari e ha poi portato a termine l’incontro con carattere e determinazione. Lo stato di forma non è ancora ottimale ed Elisa ne ha risentito, ma in finale contro l’udinese Kamano, nonostante la stanchezza, la biancoceleste ha risolto con autorità mettendo a segno due waza ari, rispettivamente di morote seoinage e di kaeshi su un attacco di harai goshi. Davvero bella e convincente la sua prova dopo un altro lungo stop per infortunio a cui ha dimostrato ancora una volta di saper reagire al meglio, tornando in gara con il giusto approccio e dando la netta sensazione di aver acquisito una ancor maggiore maturità.

 

IMG_20190312_222838

Il podio dei -63 kg: 1^Toniolo, 2^Kamano, 3e Lanini e Patri

 

Rientro anche per Samuele Pogacini, che nei -66 kg U 21 supera molto bene il primo turno, dominando l’incontro con il  lombardo Rizza, chiuso poi con un bell’ippon di kataguruma. Al secondo incontro paga caro un errore in attacco che dà spazio all’avversario, il piemontese Roggero,  di chiudere i conti con un potente sankaku gatame. Positiva in ogni caso la sua prova.

 

Il sabato era stata la volta degli U18 e per la Sgt è sceso sui tatami di Genova Marco Corte (-60kg). Bella prova la sua a cui purtroppo è mancata la gratificazione della medaglia che avrebbe certamente meritato. Marco si è infatti fermato appena ai piedi del podio, cogliendo un quinto posto di sicuro di valore. Sette gli incontri disputati dal nostro atleta: al primo turno Marco conclude presto con il lombardo Santochirico, con un waza ari di morote seoi nage seguito da osae komi, mentre al secondo, contro il  laziale Gussoni, chiude con un bell’ippon di ippon seoi nage. Terzo turno contro il lombardo Bolognini e Corte mette a segno un bel ko uchi gari, valutato waza ari, seguito dall’ippon di juji gatame. Ai quarti di finale, dopo essere passatp in vantaggio di shido, il biancoceleste cede per waza ari ed osaekomi al veneto De Zan. Nei ripescaggi fulmineo l’ippon di morote di Marco contro il laziale Amadio e ancora doppio waza ari di morote al piemontese Lin. Nella finale per il bronzo, contro il piemontese Bollettino, Marco passa in vantaggio con un bel ko uchi gari valutato waza ari, ma poi si fa letteralmente irretire dalle lunghe leve dell’avversario e subisce uno shime waza a cui è  costretto ad arrendersi. Corte ha comunque dimostrato di aver ritrovato la strada giusta nell’approccio agonistico e conferma la bella prova del Campionato Italiano.

 

IMG_20190312_223348

 

Tina Corte a Genova ha esordito nella nuova categoria al limite dei -57 kg, categoria in cui deve avere un po’ di tempo per prendere le misure alle avversarie. In questa occasione si è fermata al primo turno contro la toscana Ricci, ma ha dimostrato impegno e volontà di crescita.