E’ stata una di quelle cerimonie da ricordare per tutta la vita. E non potrebbe essere altrimenti. Perché essere ricevuti dal presidente della Repubblica non accade tutti i giorni, e soprattutto non capita a tutte le realtà sportive, anzi.

Lunedì sera Marco Fumaneri, numero uno della Sgt, ha partecipato al Quirinale all’incontro con Sergio Mattarella, che in occasione del 150° anniversario dalla fondazione della F.G.I. – la Federazione Ginnastica Italiana, ha ospitato le massime cariche federali di questa disciplina ed i rappresentanti dei due club centenari, ossia proprio la Sgt e la Reale Ginnastica Torino, oltre ai medagliati olimpici e mondiali: Elisa Blanchi, Igor Cassina, Michela Castoldi, Jury Chechi, Davide Donati, Vanessa Ferrari, Franco Menichelli, Matteo Morandi ed Elisa Santoni. La più alta carica dello stato si è complimentata per gli storici risultati raggiunti dagli atleti che hanno fatto grande la ginnastica, e riconosciuto i sani valori agonistici e morali che hanno sempre contraddistinto questo sport.

Particolarmente significative sono state anche le parole del presidente nazionale della F.G.I. Gherardo Tecchi, che ha ricordato ai presenti la storia della Sgt, la sua costituzione sotto il dominio asburgico, il motto lasciato da Gabriele D’Annunzio (“Stricto Gladio Tenacius”) e gli oltre 500 soci della polisportiva che hanno combattuto per l’italianità di Trieste. “Grazie presidente Mattarella – chiosa Marco Fumaneri, il numero uno del club – per l’indimenticabile incontro e grazie al presidente Tecchi per le splendide parole”.