Si è svolta a Vigo (ESP) sabato 7 ottobre la XXII edizione del Trofeo Internazionale “Cidade de Vigo” che ha visto la partecipazione di 675 atleti nati negli anni 2001, 2002, 2003 e quindi la classe Under 18 del 2018.

La Ginnastica Triestina ha partecipato alla manifestazione con 3 atleti accompagnati da Monica Barbieri che alla prima uscita della stagione si sono comportati molto bene.

Nella categoria Kg. 52 Veronica Toniolo ha vinto senza problemi con una condotta di gara esuberante nonostante l’handicap dell’età che la vedeva combattere con atlete due anni più anziane. Sei gli incontri disputati per vincere una categoria affollata con 43 partecipanti. I primi tre turni sono superati senza problemi da Veronica: al primo incontro  liquida in 17″ per ippon la padrona di casa la Galiziana Gomez Iglesias, waza ari e ippon in 1’50” alla madrilena Martin Gil, terzo incontro vinto sempre per waza ari e ippon con la rappresentante dell’Aragona Ramirez Gimenez. Nei quarti di finale Veronica incontra l’unica avversaria che la impegna fino al termine dell’incontro infatti la portoghese Costa subisce un waza ari e 2 sanzioni ma non si arrende prima del limite. In semifinale Veronica affronta l’altra rappresentante madrilena Munoz Solano che su un  attacco della triestina esegue una difesa fuori dal comune per sfuggire alla proiezione e si infortuna spalancando le porte della finale alla judoka biancoceleste. Finale velocissima con l’altra madrilena Juan Martinez, il tempo di cominciare e Veronica piazza un ko soto gari contato waza ari seguito dall’immobilizzazione vincente.

Veronica Toniolo oro nei 52 Kg.

Veronica Toniolo oro nei 52 Kg.

Gran bella gara anche quella di Marco Corte nella categoria al limite dei 55 Kg che vedeva al via 43 atleti. Marco viene esentato dal primo turno dal sorteggio e al secondo incontra il madrileno Aznal Nazaren che lo costringe al Golden Score dove Marco, anche se in svantaggio come sanzioni, non perde lucidità e dopo 1’25” piazza un morote seoi nage valutato waza ari che chiude la pratica. Terzo incontro con il portoghese Gonzalo Oliveira che segue il copione di quello precedente con Marco costretto all’extra time in svantaggio di sanzioni e che piazza ancora un morote seoi nage vincente contato waza ari che proietta al turno successivo il nostro portacolori. Nei quarti di finale Marco incontra il valenciano Gimeno Tricot, il triestino domina nettamente e ottiene tre waza ari che mettono l’incontro in sicurezza e lo qualifica per la semi finale. In semifinale l’avversario di Marco è il rappresentante di Andorra Lopez Portillo che non riesce ad arginare gli attacchi del biancoceleste che piazza prima waza ari di morote seoi nage e poi ippon di immobilizzazione costringendolo alla resa prima del termine e vola in finale. Nell’ultimo incontro il triestino forse sale un po’ scarico contro il rappresentante di Valencia Bernabeu Rico che vince dopo avre marcato waza ari e ippon in successione.

Marco Corte argento nei 55 Kg.

Marco Corte argento nei 55 Kg.

Meno fortunata l’esperienza di Giulia Italia che dopo aver vinto il primo incontro con la rappresentante delle Baleari Farelo Gonzales per waza ari si arrende alla galiziana Rodríguez Carballo, che poi vincerà la categoria, per una sanzione dopo 2’23” di Golden Score. Nel recupero Giulia Italia perde ancora per differenza di sanzioni con la madrilena Mayordomo Garcia poi medaglia di bronzo.

I tre protagonisti della trasferta spagnola con il coach

I tre protagonisti della trasferta spagnola con il coach

 

Nella giornata di domenica i nostri portacolori si sono fermati in Galizia per il camp di allenamento che sicuramente ha contribuito a far crescere l’esperienza internazionale.

Marco e Veronica con coach Monica Barbieri

Marco e Veronica con coach Monica Barbieri