Scherma

CORSO INFO ORARI
Preagonisti principianti fioretto Corso base
per Scuola Elementare
Lunedì e Mercoledì 16.30 – 17.30
Preagonisti principianti spada Corso base
per Scuola Media
Martedì e Giovedì 15.45 – 16.45
Agonisti fioretto 1  Agonisti e GPG prime lame
Giovanissimi nati nel 2008
Lunedì e Mercoledì 17.30 – 18.30
Giovedì 16.45 – 18.15
Agonisti fioretto 2 Agonisti e GPG prime lame Lunedì e Mercoledì 17.30 – 18.30
Martedì 16.45 – 18.15
Agonisti spada/Amatori spada 2 Agonisti
e Amatori
Lunedì e Mercoledì 18.30 – 20.00
Martedì e Giovedì 18.15 – 20.00
Amatori principianti e CUS Principianti e CUS Martedì e Giovedì 18.30 – 19.30

 

ISTRUTTORI
Responsabile Tecnico: Lorenza Bocus                                                                                                                          Collaboratori: Maddalena Peruzzo

 

La sezione Scherma. Una fucina di campioni

Si dice spesso che la Scherma sia una partita a scacchi giocata a velocità della luce. In effetti la velocità di pensiero degli atleti negli assalti di tutte le specialità ovvero Fioretto, Spada e Sciabola è assoluta e soprattutto senza il timer che si trova al fianco della scacchiera. In questo sport siamo i più bravi al mondo anche se forze emergenti, provenienti dall’Asia, spesso insidiano il primato dell’Italia e quello degli europei in generale.

Nel 2013, organizzati dalla Società Ginnastica Triestina in occasione del 150mo, la città di Trieste ospitò i Campionati Italiani Assoluti apprezzando dagli spalti, sia negli assalti dei gironi sia nelle finali, il valore di atleti plurimedagliati. In quell’occasione si incontrarono Irene Camber e Margherita Granbassi in una sorta di staffetta ideale per queste due triestine capaci di raccogliere medaglie sia alle olimpiadi sia ai mondiali.

Tanti anni sono passati da quella olimpiade vinta da Irene Camber nel 1952 ad Helsinki nonché dagli anni ‘50/’60 dove atleti come Strukel, Paini, Marzi, Cecovini, Dessanti e tanti altri combattevano con l’alabarda nel cuore ma nulla sembra cambiato alla sezione Scherma dove già per le scale, nel raggiungere la sala di Scherma, si ode il rumore delle lame e la voce di Maestro e Istruttori da sprone nei confronti degli allievi impegnati in pedana.

40 anni fa la SGT vantava 1.100 iscritti alla sezione Ginnastica, 465 alla sezione Pallacanestro, 230 alla sezione Judo, 170 alla sezione Danza e 39 alla sezione scherma. Ora i numeri alla SGT sono ridotti a più di per 1.000 gli iscritti in generale ma la sezione Scherma ne conta oggi più di 50 a testimonianza che oltre ad essere sport portante, dalla fondazione della SGT nell 1863, continua a mantenere inalterati valori ed ideali di uno sport capace di mantenere nel corso degli anni la divisa bianca d’obbligo portata di questi tempi solo a Wimbledon nel tennis al cospetto della Regina d’Inghilterra.   

Schermidori come Odorico,  Cortigiani e Presel nella spada assieme a Ferrara e Santuzzo nel fioretto femminile risultano spesso a podio nelle classifiche regionali e in gare nazionali e internazionali. Altri come i fratelli Mariani, Pacher, nel fioretto maschile e Brandmayr o Politelli, in quello femminile, fanno parte di una rosa di atleti capaci di risultare non solo vincenti ai regionali ma di ben figurare a livello nazionale. Il Maestro responsabile di sala è Lorenza Bocus, accompagnatore della nazionale Master ai Mondiali ed agli Europei, coadiuvata dagli Istruttori alle 3 armi Alex Kornfeind e Matteo Gallo capaci, nel loro palmares di atleti, di vantare diversi campionati italiani vinti nonché vittorie a livello internazionale nella Spada il primo nella Sciabola il secondo.    

I corsi prevedono attività motoria di base, preparazione atletica , lezioni individuali e collettive, assalti di scherma.

Schermidori come Odorico, Cortigiani, Colautti e Spanò nella spada assieme a Ferrara e Santuzzo nel fioretto femminile risultano spesso a podio nelle classifiche regionali e in gare nazionali e internazionali.

Anche il gruppo agonistico giovanile Under 14 di fioretto femminile e maschile si è sempre imposto a livello regionale e nazionale con diversi titoli e podi anche nei trofei internazionali.

Il Maestro responsabile di sala è Lorenza Bocus, nazionale ai Mondiali ed agli Europei, coadiuvata dall’Istruttore Matteo Gallo che nella sua carriera agonistica ha conquistato podi e vittorie a livello nazionale e internazionale della specialità della spada.